CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER MEDIATORE INTERCULTURALE
Posted in Formazione

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE  PER MEDIATORE INTERCULTURALE

(Codice ISTAT 34520)

Autorizzato dalla Provincia Barletta–‐Andria–‐Trani, Settore Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione, ai sensi della Determina Dirigente VI Settore ‐ Formazione

Professionale, n. 243 del 18/03/2013.

 

 

 

LA FIGURA PROFESSIONALE

La formazione è mirata alla qualificazione del Mediatore Interculturale per soddisfare la richiesta del mercato del lavoro e la contemporanea richiesta di mediazione-assistenza del territorio.
Il Mediatore Interculturale può definirsi come una figura professionale che eroga  un servizio di  informazione complessa per creare o migliorare l’interazione tra il cittadino extra-comunitario, le istituzione e il territorio.  Egli in definitiva, attraverso la sua mediazione, è deputato a fornire gli strumenti, per attivare diritti e doveri degli immigrati e rifugiati. Il mediatore interculturale è un professionista “esperto nella lingua e nella cultura del paese di provenienza ed, in quanto membro delle comunità di appartenenza, ha il compito di ridurre e conciliare le differenze culturali esistenti tra la nostra società e quella di appartenenza degli extra-comunitari. In un secondo momento, esso diventerà il tramite per soddisfare una serie di bisogni primari, quali quelli attinenti la salute, la sfera giuridica, l’aspetto delle relazioni sociali, l’istruzione, e il lavoro. La formazione proposta crea lo strumento (professionalità) capace soddisfare una serie di bisogni che realizzino il reale inserimento socio-economico degli extra-comunitari.

OBIETTIVI

Il Mediatore Interculturale non funge solo da traduttore e interprete linguistico, ma anche da interprete della cultura di appartenenza dello straniero immigrato, dove per cultura si intende il complesso delle norme sociali e religiose, delle consuetudini, delle abitudini, e dei modelli di vita sia educativi che comportamentali. Il Mediatore ha, quindi, il compito di facilitare la comunicazione e la comprensione, sia a livello linguistico che culturale, tra l’utente di un’etnia esogena e l’operatore di un servizio endogeno, in modo da favorire gli scambi culturali tra italiani e stranieri per produrre valore sociale e civile grazie ad un positivo e continuo confronto fra i migranti e gli operatori delle realtà economiche, educative, sanitarie, sociali e giudiziarie.

 

DIDATTICA E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

Il percorso formativo è pari a 300 ore e prevede lezioni d’aula ( 150 ore ) e stage ( 150 ore ).

Il corso verterà sulle seguenti unità formative:

1)      Area Orientamento, Accoglienza, Counselling
2)      Area  Linguistica
3)      Area Educativo-Scolastica

4)      Area Normativo Giuridica
5)      Area Socio Assistenziale
6)      Area  Orientamento Lavorativo
7)      Area Accoglienza
8)      Area Tecnico Informatica
9)      Area Prevenzione E Sicurezza Luoghi Di Lavoro

CERTIFICAZIONE

Al termine dell’attività d’aula e della fase di stage e previo superamento della verifica finale, consistente nella produzione e discussione di una Tesi su un argomento specifico del corso, sarà rilasciato un Attestato di Specializzazione legalmente riconosciuto ai sensi riconosciuto ai sensi della Legge 845/78 art. 8,  Legge Regionale n. 15/02 art. 29 e valido su tutto il territorio nazionale.

 DESTINATARI

Il corso è rivolto a stranieri in possesso di un titolo di studio equivalente almeno al diploma di scuola media superiore ed un’esperienza certificata di mediazione linguistico culturale in strutture di accoglienza, sportelli informativi, centri interculturali. Gli stranieri, se extracomunitari, devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno in linea con la normativa vigente.

Possono partecipare altresì cittadini italiani in possesso di un diploma di laurea triennale o specialistica nel settore delle scienze umane (scienze della formazione, psicologia, sociologia, operatore dei servizi sociali, ecc.) .

 COSTO DEL CORSO:

Il costo del corso è di Euro 800,00 (Ottocento).

All’atto dell’iscrizione dovrà essere versato, su apposito conto corrente bancario intestato all’Istituto di Formazione Prometeo Puglia, l’importo di Euro 300,00. Un ulteriore importo di Euro 300,00 dovrà essere versato, con le stesse modalità,  entro la prima metà del percorso formativo, mentre il saldo di Euro 200,00 dovrà essere versato prima dell’Esame Finale.

 La domanda di partecipazione, che deve pervenire entro il 15/03 /2014e fino ad esaurimento dei posti disponibili, è disponibile nei centri accreditati dell’Ifor Pmi Prometeo Puglia, ubicati a Trani, Via Andria 157 e Barletta, Viale Marconi 49 ovvero sui siti www.prometeonlus.it e www.giovaniopenspace.org

 

INFO per modalità e termini di iscrizione:

Trani, Via Andria, 157 nei giorni Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore  9:30 alle 12:30

e-mail: info@prometeonlus.it – Tel.0883 507102

Barletta, Viale Marconi, 49 nei giorni Lunedì e Venerdì dalle ore 17.00 alle ore 19.00

e-mail: info@giovaniopenspace.it Tel. 0883 310214

 

Scarica la domanda:
DOMANDA-DI-ISCRIZIONE-MEDIATORE-INTERCULTURALE

 

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart